venerdì 8 luglio 2016

Una spiaggia indimenticabile...la Caletta

La Caletta... una spiaggia che non esiste più già da molto tempo...
Era proprio dietro al porto di Ponza ed era una bella spiaggia, piccola ma carina e soprattutto accessibile sempre.
I bambini si divertivano a fare castelli di sabbia...molti hanno imparato a nuotare proprio alla Caletta compresa io.
Protetta dalla scogliera era un piccolo gioiello ...
Quanti ricordi...
Ormai non esiste più...è tutto cemento...
Ne ho già scritto in questo blog ( http://frammentidiponza.blogspot.it/2014/07/la-spiaggia-della-caletta.html )


La spiaggia della Caletta com'era...
(Archivio fotografico di Giovanni Pacifico)

I bambini s'incontrano
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Su di loro l'infinito cielo
è silenzioso, l'acqua s'increspa.
Con grida e danze s'incontrano i bambini
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Fanno castelli di sabbia
e giocano con vuote conchiglie.
Con foglie secche intessono barchette
e sorridendo le fanno galleggiare
sull'immensa distesa del mare.
I bambini giocano sulla riva dei mondi.

R. Tagore

4 commenti:

  1. Raffaele Sandolo10 luglio 2016 16:11

    Che peccato! Quando vado Ponza, e vado dietro il faro del molo, vedo tanto cemento con una bella scogliera ... me la spiaggetta non c'è più. Durante le mie vacanze estive ponzesi, abitando da mia zia Mamena sorella di don Gennaro, andavo spesso in quel piccolo arenile dorato a prendere il sole e poi, dopo cena, passavo il mio tempo, fino a tarda notte, al Mariroc che si trovava alla Torre dei Borboni. Ma il passato fantastico non ritorna più sia per le cose buone che per quelle cattive. Così va la vita di tutti ... e anche la mia: Raffaele Sandolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo bene tua zia Mamena...era molto amica di mia nonna Olimpia

      Elimina
  2. Barbara Brunelli18 novembre 2016 21:00

    Mia nonna Madame dell'Ippocampo mi ci ha portata a 3 mesi e li ho imparato poi a nuotare. Mi si stringe il cuore ogni volta che la vedo coperta di barche e cemento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero affascinata da tua nonna Madame mentre pettinava i capelli delle clienti nel suo salone di parrucchiera. Conservo un bel ricordo di lei. Hai ragione riducendo la Caletta in quelle condizioni hanno cancellato parte della nostra infanzia

      Elimina

I vostri pensieri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...