sabato 27 settembre 2014

San Silverio a New York

Francesca Alderisi, ponzese d'adozione, per tanti anni è stata conduttrice televisiva di Sportello Italia su Rai International, ci ha inviato la locandina del 70° Columbus Day a cui parteciperanno anche i nostri concittadini trapiantati a New York.
Il Columbus Day è la giornata dedicata al ricordo dello sbarco di Cristoforo Colombo in America, ed il 13 ottobre, la Società San Silverio Shrine porterà anche la statua di San Silverio alla parata sulla Quinta Strada. di New York.
Francesca Alderisi sarà la madrina della Comunità ponzese degli Stati Uniti d'America....non poteva essere altrimenti.....
I ponzesi che emigrarono negli Stati uniti si unirono nel culto di San Silverio e crearono una " Little Ponza".
Cosi scrive Giulio Vitiello in "PONZA brevis insula.....brevis historia" :
"......... quando il bisogno assorbiva il braccio e la mente, nei momenti di pausa, i ponziani trovavano nella chiesa di "Our Lady of Pity" (Nostra Signora della Misericordia) nella 151° strada, ai piedi della statua del vecchio San Silverio quel conforto che ricaricava il loro spirito in attesa di tempi migliori. Anche qui la statua del Santo Patrono, nei giorni della novena e della ricorrenza del suo Natale, dominava in chiesa e durante la processione, così come a Ponza.
La Morris avenue e la 148°  fino alla 155° strada diventavano le strade di Ponza: le cianfrusaglie, le bancarelle, le arcate di lampadine elettriche multicolori, i concerti, le mandolinate, le canzonette in vernacolo, agli anziani nati a Ponza erano cagione di lacrime e gioia misti al desiderio di tornare al Lido, mentre ai giovani nati nella nuova terra, svelava qualcosa che sapeva del misterioso incantesimo di terra lontana lontana che si perdeva nell'infinito."
Con il tempo la Comunità ponzese ha eretto un santuario dedicato a San Silverio a Dover Plains su un terreno di 33 ettari.
Sull'altare maggiore c'è la statua di San Silverio, alla destra c'è la Madonna Assunta ed a sinistra San Giuseppe, così sono rappresentate le tre chiese di Ponza.
Ecco la locandina inviata da Francesca Alderisi:


Questa è la locandina della Comunità di San Silverio negli Stati Uniti D'America:





San Silverio a Dover Plains N.Y.

mercoledì 24 settembre 2014

San Silverio

I ponzesi, si sa, sono molto devoti a San Silverio ed alcuni hanno posto sotto la Sua protezione la loro casa.
Girovagando per l'isola troviamo statue di San Silverio in piccole e originali edicole votive ma anche sui muri delle case, accanto alla porta d'ingresso,  bellissime immagini del Santo in ceramica.
Ma questo non solo sulle case dei ponzesi......anche su quelle degli amanti dell'isola e che comunque sono devoti a San Silverio
Un pò di foto per documentare.....


Questa bellissima immagine si trova in via Galano



Questa edicola votiva con San Silverio si trova in via Dragonara



Questa immagine pure è molto bella....si trova a Giancos...di fronte al pontile di Enros



Questa piccola nicchia si trova sulla parete del bar sotto il Lanternino



Questa bella mattonella raffigurante San Silverio è sul muro della mia casa e l'ha realizzata Guglielmo Tirendi 



Questo San Silverio è sulla spiaggia di Santa Maria



San Silverio in via Nuova



Anche questo in via Nuova



Questa immagine è in via Chiaia di Luna



Questa immagine è antica......
San Silverio e San Giuseppe in un quadro all'interno del bar Tripoli

domenica 21 settembre 2014

Un ricordo di mio padre

In questa foto mio padre, Ciro Iacono, sta verniciando una barca.......
Quante barche ha costruito nella sua vita.....
Un bravissimo maestro d'ascia.......molti ancora lo ricordano per l'eleganza delle sue barche......ma anche per la sua simpatia......amava molto scherzare......


Un cuore di padre è il capolavoro della natura
Abbé Prévost

Il ricordo non muore mai.......


venerdì 19 settembre 2014

Stagione finita, l'isola va in letargo

E' proprio questo il titolo dell'articolo apparso qualche giorno fa sul Giornale di Latina scritto da Paolo Iannuccelli che conosce bene la realtà di Ponza.
Che dire....ha ragione....
Ponza tra un pò sarà deserta, soprattutto la zona del porto che in estate è più affollata.
Molte famiglie si trasferiscono a Formia per far studiare i figli anche se magari sono ancora alla scuola primaria......ma come abbiamo fatto noi ragazzini di un tempo???
Noi per poter frequentare una qualsiasi scuola superiore dovevamo andare in collegio o presso qualche famiglia...... i nostri genitori per mantenerci fuori dall'isola dovevano fare tanti sacrifici......non c'era il benessere che c'è ora....
E che dire....noi lasciavamo l'isola con la morte nel cuore.......se ci penso mi viene tanta tristezza........
Ecco l'articolo di Iannuccelli :


Una foto di Ponza del 16 settembre 2014 da Ponza Webcam


Dei colori fantastici!!!

mercoledì 17 settembre 2014

I tramonti dell'estate 2014 a Ponza.....

Un tramonto non è mai uguale ad un altro........
Un pò di foto di questa estate:

















Quando hai volato dentro centinaia di splendidi tramonti, vuoi che continuino in eterno...e tengano lontano il buio.
Arthur Miller

lunedì 15 settembre 2014

La Grotta del Serpente qualche mese dopo.......

Era aprile quando alcuni volontari avevano ripulito l'ingresso della Grotta del Serpente che è un'importante cisterna romana di Ponza. Avevo scritto anche un post......
Durante l'estate durante una delle mie passeggiate e passando proprio davanti alla Grotta speravo di poter vedere quello che avevo visto in foto....già pregustavo la visione di tanta bellezza......
Una grande delusione........

Questo è l'ingresso della Grotta del Serpente che hanno ripulito i volontari in aprile






Ora però vediamo quello che ho trovato io in agosto......



Le canne sono ricresciute.....è spuntato pure un proprietario dell'ingresso....che roba!!!
Cosa ci vorrà fare??? La Grotta del Serpente è un Bene Archeologico quindi non può farci niente....
Sarebbe bello che questo presunto proprietario mettesse il tutto a disposizione della collettività isolana...farebbe più bella figura





Oltre al divieto di accesso per proprietà privata c'è pure il segnale di pericolo per caduta massi....boh!
Intanto c'è il cartellone che segnala la Grotta del Serpente come un interessante sito archeologico.
L'archeologia....parola sconosciuta a Ponza.....



In mezzo alle canne si intravede a malapena l'ingresso......




sabato 13 settembre 2014

A Ponza non si può più morire......

Sembra una battuta ma è proprio così.......
Qualche giorno fa è mancato un nostro concittadino e non si riusciva a dargli sepoltura perchè nel cimitero di Ponza non c'era posto.
Il vicesindaco, Giosuè Coppa, ha firmato un'ordinanza espropriando un loculo dentro la cappella di una famiglia ponzese per far tumulare la salma.
Ma sembra che non sia finita lì perchè si andrà avanti con le ordinanze per ogni persona che muore......si cercherà in tutte le cappelle per trovare qualche loculo.....ci sarà pure chi sarà sfrattato per far posto ad un altro....
A questo punto la situazione è proprio grave......
C'è anche una parte del cimitero inagibile già ai tempi del commissario prefettizio e le persone non possono portare nemmeno un fiore sulla tomba dei loro cari.
Da tempo si discute di come ampliare il cimitero ma ora la questione si è fatta urgente.
Questo l'articolo del Giornale di Latina che riguarda il cimitero di Ponza:


Qualche foto del cimitero di Ponza









venerdì 12 settembre 2014

A code i Zèfere

In questa estate turbolenta, dal punto di vista meteo, alcune code i Zefère si sono materializzate lungo le coste italiane.
Ma cos'è una code i Zèfere???
E' un fenomeno vorticoso che si alza dal mare e risucchia verso l'alto, è la tromba marina che a Ponza viene chiamata code i Zèfere.
Per fortuna che ha breve durata e colpisce un'area ristretta però può fare molti danni.
I marinai temono a code i Zèfere......
A Ponza, ma non solo, c'è la credenza che può tagliare a code i Zèfere un primogenito esponendo le natiche e recitando delle preghiere.
Si navigava tranquilli se sulla barca c'era un primogenito.....
Si racconta che il pescatore Giuseppe Conte, conosciuto come Giuseppe i Mamène, fosse capace di tagliare a code i Zèfere.
Sulla rivista, degli anni 80, Vivere Ponza ho trovato questa bella poesia di Tommaso Lamonica:

A CODA 'I ZEFERO
U' San Silverio steva a ddiece miglie
d'a costa d'a Sardegna, quanno ntunno
cagnaie u tiempo: d'acqua nu zeffunno
venette e viento c'abbrucciava i cciglie.

Prima ca succedesse u parapiglie
facette acalà vele e balaccune
u Patrone e dette ncàrreche a ognune.
"A coda 'i Zèeefèra!" alluccaie u figlie

'i Celorme, ca steve 'i vuardia a pprora,
u Patrone u chiù giovene chiammaie
'i ll'equipaggio e vrache ce calàie.

Pò ca ate 'u mettette c'u culo fora
vanna annudo e 'i croce e pria'  l'aria inghette
a coda se tagliaie e scumparette.

Legenda:
A CODA I ZEFERO: Tromba marina, tromba d'aria, turbine. Letteralmente "coda di zefiro", il quale, evidentemente, dagli antichi naviganti era considerato parente stretto di "Luzifero", Lucifero, e la forma della tromba marina può richiamare quella della coda del Maligno, ma ciò che non si riesce ancora a chiarire bene è che per tagliarla e farla scomparire si deve opporle il sedere scoperto del più giovane della ciurma o, come altri vuole, di un figlio primogenito.
SAN SILVERIO: Nome dell'imbarcazione
NTUNNO: All'improvviso
CROCE E PRIA: Di croci e preghiere
INGHETTE: Riempì





Code i Zèfere a Ponza da Vivere Ponza 1986

Qualche foto trovata in rete per rendere l'idea della coda i Zèfere














Ora il video di una coda 'i zefere dell'11 Settembre 2014 ad Anzio.



Ecco un altro video sempre di ieri 11 Settembre 2014. Clicca qui.

martedì 9 settembre 2014

Il mare calmo della sera......alla Parata

Voglio condividere queste foto che ho fatto dal mio luogo dell'anima, la Parata, al sorgere della Luna piena in una serata d'agosto.
Il belvedere della Parata è uno dei posti più belli di Ponza......ti lascia sempre senza fiato


La Luna è appena sorta....si vede Ventotene




Qui si vede pure Pizzo Papero....



L'incanto della Parata....che pace..... che quiete.....



Un gabbiano vola.......



Ancora un gabbiano.....si vedono gli scogli delle Formiche....la scia di una barca.....



Dietro Ventotene si vede anche Ischia.....

"Se fossi veramente dentro l'anima mia, allora si che udir potrei, nel mio silenzio, il mare calmo della sera....."
Andrea Bocelli

domenica 7 settembre 2014

Una fiction ambientata a Ponza....

Giovedì 11 settembre, Rai 1,  alle 21 e 15, trasmetterà la fiction, ambientata a Ponza, Un'altra vita.
Il cast vede come protagonisti Vanessa Incontrada, Loretta Goggi, Cesare Bocci, Daniele Liotti ed altri per la regia di Cinzia TH Torrini.
Molti ponzesi, circa 300, hanno fatto le comparse.
Ma la protagonista, almeno dalle immagini, è Ponza in tutto il suo splendore.
Qualche foto.....













Ora il promo della fiction....


Buona visione!!!

Nota:
Sia dal promo che dalle foto si vede un'isola incantata con colori stupendi certamente diversa da quella che è in estate......si vede tanta luce........se ci fossero dei collegamenti decenti fuori stagione potremmo ammirare Ponza con questa veste che è a dir poco spettacolare......

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...