giovedì 27 luglio 2017

True Ponza (prima parte)

Marianna Licari appassionata di fotografia e di Ponza ha realizzato questo bel progetto.
Vediamolo nel dettaglio...


“La fotografia rende presente un evento passato.” Roland Barthes

La fotografia annulla il tempo che ci separa dal soggetto rappresentato. E’ un po’ come se le persone e i luoghi fotografati fossero ancora qui, esattamente uguali al momento in cui sono stati ripresi. Vista da questa prospettiva, la singola foto tende a confondersi col presente come in uno straniante dejà vu. Le persone ritratte e i luoghi del passato tendono a confondersi, a sovrapporsi con il presente. In un volto, le immagini di tutta una vita ritornano alla luce. Nei luoghi, molto vissuti, prendono forma storie del passato. Questa è la chiave di questo progetto, ritrovare la vera Ponza tra le pieghe di una foto. La vera isola nascosta tra lo sguardo di un personaggio del passato e i paesaggi del presente.

Ringrazio di cuore Giovanni Pacifico e Rossano Di Loreto, senza di loro non avrei potuto sicuramente fare questo lavoro vista la difficoltà nel reperire fotografie adatte.

Queste sono le prime 4 foto della serie.



P.S. Se pensate di avere materiale adatto per il progetto (di vostra proprietà o della vostra famiglia) non esitate a contattarmi.





giovedì 20 luglio 2017

San Silverio un mese dopo...

Il 20 luglio, un mese dopo la festa di San Silverio, la statua del Santo ritorna sul suo altare. Dopo la Messa delle 11 San Silverio viene portato in processione fino alla punta del Molo Musco...fa molto caldo ma i fedeli seguono con devozione.
Passerà un altro anno prima che la statua di San Silverio possa essere sfiorata dalle nostre mani ed ognuno di noi ha un pensiero, una preghiera...San Silverio pensaci tu!!!
Un pò di foto del 20 luglio 2016


















domenica 16 luglio 2017

U scungille

U scungille è un mollusco marino, il murice, che chiude l'ingresso della sua casa con un opercolo.
Ne scrive in un suo libro Ernesto Prudente così: "...Mimì, (Mimì Dies, oltre ad essere un eccellente subacqueo, con Bruno Vailati ha partecipato alla spedizione nel Mar Rosso e a quella superlativa sull'Andrea Doria) si buttava in acqua alla punta del molo Musco e arrivava fino alla spiaggia di Santa Maria, quando riemergeva aveva due sacchetti pieni di scungille. Basta mettere in acqua una testa di pesce, u scungellare, perchè essi si attaccano in brevissimo tempo.
Nei tempi passati, i fenici, i greci ed i romani estraevano dai murici una sostanza colorante. I murici secernano un liquido giallastro che, se riscaldato, diventa di colore rosso ed è inalterabile. La lana e il cotone tinti con questo colorante raggiungevano prezzi incredibili. Al tempo dei romani solo l'imperatore ed i senatori avevano diritto di portare abiti purpurei. Dopo la caduta dell'impero romano fu la chiesa ad impossessarsi di questa tintura e divenne il colore ufficiale degli abiti degli alti prelati che venivano chiamati appunto porporati."









Foto di scungille

(Immagini reperite in rete)



Come raccontava Ernesto Prudente...Mimì Dies si buttava in acqua alla punta del molo Musco ed arrivava fino alla spiaggia di Santa Maria...
(Foto estate 2016)

mercoledì 12 luglio 2017

Il Lanternino all'isola di Ponza...

Il Lanternino è il faro posto all'ingresso del Molo di Ponza e quando si arriva di sera con la nave ci accoglie con la sua luce. Ne ho già scritto in qualche altro post...

Del Lanternino così scrive il Tricoli, nel 1855: "il lanternino alla punta del Molo, che si alza di palmi 44, si accende a riverbero parabolico, detto fuoco di direzione"








Il Lanternino posto all'ingresso del porto dell'isola di Ponza
(Estate 2016)

Ho trovato questa bella pianta del Lanternino datata 7 luglio 1831 redatta dall'ingegnere Enrico Blanco (?) che ritengo molto interessante.


La pianta rappresenta la base della Torretta e la figura del Lanternino.
Legenda:
AB= Scala di proporzione
CD= Linea di proiezione del piano generativo lo spaccato
EF= Pianta della Torretta
GH= Ingresso alla Torretta
IK= Porzione del parapetto, che deve demolirsi o costruire nuova fabbrica per servire di parte della Torretta
N= Portellino per impedire che il vento s'immetta  nella Lanterna
0P= Lanterna
QR= Urtanti di ferro per sicurezza della Lanterna
RS= Fumarola
TU= Pianta del Lanternino
(La pianta è orientata supponendo l'ingresso della porta intorno alla Batteria)

Ponza 7 luglio 1831

Speriamo di aver trascritto bene tutto...a volte la scrittura di quel tempo è incomprensibile...

domenica 9 luglio 2017

L'aragosta di San Silverio

Del cuore d'argento che la statua di San Silverio porta al collo ne ho già scritto...
Ora voglio scrivere dell'aragosta...
Era il periodo antecedente alla Prima Guerra Mondiale e questo episodio è stato tramandato da padre in figlio...i nostri nonni lo raccontavano...
Monsignor Luigi Dies ne scrive nel libro Da Frosinone a Ponza...: "Una volta, al principio del nostro secolo, la corporazione degli aragostai, che recano nei cosiddetti burchielli, barche con i fianchi forati per vivaio, quei crostacei di lusso, vivi, sui mercati di Francia e di Spagna, avevano promesso d'offrire solennemente a S.Silverio l'emblema prezioso della loro attività, ossia un'aragosta d'oro. L'aragosta fu dunque approntata, artistica e bellissima, ma non si trovava mai il modo e l'opportunità d'offrirla al Santo: mancava sempre qualcuno dei promotori...
Una domenica, tutti erano avvertiti e sicuri della cerimonia, ma, con amara e universale delusione, all'ultimo momento, la cerimonia era stata rinviata anche quella volta.. Finita l'ultima Messa e tornato ognuno scontento a casa sua, un brivido, ad un tratto, corse per tutti i Ponzesi: il terremoto! Un grido di terrore e d'implorazione uscì da ogni casa: "San Silverio, salvaci!"... Ponza intera, in lagrime, fu in un attimo in Chiesa e gli aragostai offrirono, commossi e compunti, il loro dono simbolico al Santo"
Casualità o no...il Santo ha fatto sentire la Sua voce...questo non lo sappiamo




In queste foto, proprio alla base della statua del Santo, si vede l'aragosta d'oro

(Foto tratte dal sito www.sansilverio.it)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...